Energia, fonti fossili vs rinnovabili

10/11/2014


Quanto è cambiato il sistema d’approvvigionamento dell’energia dal Protocollo di Kyoto? L’utilizzo delle fonti alternative cresce, ma vale lo stesso per il petrolio

La produzione di elettricità idraulica, eolica, solare e di altre fonti rinnovabili supererà quella del gas e sarà il doppio di quella nucleare al mondo nel 2016″ afferma lo studio dell’AIE, Agenzia internazionale dell’energia, in un rapporto sulle prospettive a medio termine delle energie rinnovabili. Secondo l’AIE la crescita delle energie rinnovabili sarà del 40% nei prossimi cinque anni. Benissimo per quanto riguarda la produzione di energia elettrica, ma guardando la situazione globale non ci si può certo sentire soddisfatti. La produzione di energia termica e quella per i trasporti è tuttora basata sul petrolio, carbone e gas, fonti fossili.La domanda globale delle stesse continua a crescere, senza curarsi delle energie rinnovabili. A dirlo un recente studio dell’EIA, l’Agenzia statistica del dipartimento dell’energia americano. La crescita inoltre, è molto legata alle economie dei Paesi emergenti come Cina, India e Medio Oriente. La domanda aumenterà del 38% nel 2040, mentre dovrebbe scendere lentamente nei paesi industrialmente maturi, come Stati Uniti, Europa e Giappone, ma che ancora oggi hanno politiche energetiche dipendenti dalle fonti fossili.Nonostante sia stato raggiunto e superato il target fissato dal Protocollo di Kyoto,le emissioni globali di gas serra sono aumentate di oltre il 30% a causa soprattutto della crescita dei Paesi che non avevano vincoli di abbattimento delle emissioni come Cina, India e Brasile. Confrontando i dati relativi al 1990 infatti, quando la produzione di energia era data per circa il 90% da fonti fossili, fino ad oggi la situazione non è di molto variata. Le energie pulite sono cresciute, è vero, ma nel 2011 coprivano un piccolissimo 13%, contro una percentuale di energia derivata dal petrolio che scende a 33,1%. In compenso però aumenta il contributo delle altre fonti fossili, gas naturale e carbone, ahimè sempre fonti energetiche che bruciando continuano a produrre CO2 (fonte BP Statistical Review). La concentrazione in atmosfera di CO2 ha superato di gran lunga i livelli massimi degli ultimi 800 mila anni. Secondo l’Organizzazione metereologica mondiale dell’ONU il 2013 è stato tra i primi dieci anni più caldimai registrati e lo scioglimento dei ghiacci ha portato il livello globale del mare ad un nuovo record.

 Dato l’enorme contributo delle fonti fossili per la produzione di energia, come fare in poco tempo a cambiare il sistema di approvvigionamento? Dobbiamo continuare a riporre fiducia nelle fonti alternativ
 
 

Scopri Anche

Richiedi Informazioni

Richiedi un preventivo senza impegno o la visita di un nostro operatore. Contattaci Ora!

Iscriviti alla Newsletter

Ren Factory è distributore autorizzato Fedon Technologies